Calendario

Negozi Consigliati

i  Concorrenti

Partecipa

Gli Sponsor

Lo Staff

Contatti

Home

Seguici anche su   

Le domande che spesso ti fai, le risposte le sempre trovi nel suo affetto

Crescerai mai?

Di fronte all’ennesimo deposito in casa, al divano ridotto a brandelli, al tappeto diventato una toilette, ai risvegli notturni per tenergli compagnia, il proprietario di cucciolo si domanda se la creatura diventerà mai adulta e smetterà di essere un flagello. La risposta è ovviamente sì, e l’ironia è che quando il quadrupede sarà diventato grande ci si troverà a sognare di averlo cucciolo.

Chi me l’ha fatto fare?

La domanda di solito viene quando la creatura a quattrozampe entra nell’adolescenza e si trasforma in un irriconoscibile anarchico che pare aver dimenticato se stesso e ogni forma di educazione che aveva imparato. Chi ce l’ha fatto fare? Loro stessi, senza cui la nostra vita non sarebbe la stessa, e sarebbe molto più povera di amore ed emozioni.

Ma perché?

La domanda generalmente sorge quando nel freddo buio delle mattine invernali, sotto le acque torrenziali delle tempeste di pioggia, nel caldo torrido delle giornate estive, si prendono guinzaglio e palla e ci si dirige con passo deciso verso il giardino. La risposta al perché è, la creatura ne ha bisogno e la padrona premurosa fa di tutto per lui/lei.

Ma mi vuole bene?

Con tutto quello che faccio per lei/lui, vuole bene solo alla mia metà che non se ne occupa per niente. Sembra così ma non è vero. La questione è diversa, ogni cane ha il suo carattere e pur essendo capaci di provare sentimenti molto forti, come tra gli umani ci sono i più e i meno espansivi, così tra i cani ci sono i festosi e i riservati e le vie di mezzo – non è mica garantito che tutti manifestino clamorosamente il loro attaccamento. La risposta quindi è, certo che ci vogliono bene ma ognuno ha il suo modo di mostrarlo.

Ma si renderà conto (e quindi è grato) di tutto quello che faccio per lui/lei?

Bella domanda… Si rendono conto che per noi è impegnativo soddisfare i loro bisogni, ad esempio quello di farli ‘lavorare’? Molto probabilmente no, ma è anche giusto che sia così. Da un bambino non ci si aspetta che sia grato perché gli si da da mangiare, perché gli si comprano i libri per la scuola, o perché gli si da un letto per dormire. Ugualmente non sarebbe corretto aspettarsi da un cane che sia grato perché viene portato fuori sempre e comunque, o perché organizziamo la nostra vita in modo tale che non rimanga da solo nemmeno un minuto. Alla domanda quindi risponderemmo così: sono grati per tutto quello che facciamo per loro? No ma fanno molto molto di più: pur di stare con noi si adattano alla nostra vita – ad esempio accettano sorridendo che giocare su un misero prato di città con una palla vale lo stesso che lavorare per ore e ore con le pecore nelle Highlands scozzesi – e fanno di tutto per soddisfare quello che ci aspettiamo da loro.

Sono io che sogno o mi capisce quando gli parlo?

Altra bella domanda, che ha due risposte, una emotiva e una scientifica. La parte emotiva dice che chiunque ha un cane ‘sa’ che lui/lei lo capisce – non è un caso che li inondiamo di chiacchiere; la parte scientifica dice che i cani non capiscono i nostri discorsi ma hanno una straordinaria empatia ed intelligenza emotiva ed è provato che sentono e capiscono i nostri stati d’animo come forse nessun altro.

Ma sono normale che quando non c’è mi manca tantissimo?

La presenza dei quadrupedi nella nostra vita è fortissima ed intangibile – un esempio su tutti, basta che siano stesi in silenzio nella stessa stanza in cui siamo noi per farci sentire che siamo in compagnia – e altrettanto si fanno sentire per l’assenza quando non ci sono. E’ normale? Secondo noi sì, altroché. Lo capiscono tutti? Mà questo meno, ma è anche normale perché è vero che chi non ha mai avuto un cane non sa cosa vuol dire.

Ma sono normale che quando lo/a guardo non vedo un cane?

I tanti amici diversi che hanno il cane a parte possedere il quadrupede hanno una cosa in comune: con il passare del tempo quando lo guardano e comunicano con lui/lei, non vedono un cane ma l’incarnazione sotto un nome (il suo) di amore, tenerezza, affetto, senso di protezione, legame. In altre parole, con il passare del tempo quando vediamo il nostro compagno a quattrozampe non vediamo più le sue sembianze canine ma tutti i sentimenti che proviamo nei suoi confronti. Questa era difficile per cui possiamo solo sperare di essere riusciti a spiegare in modo comprensibile cosa volevamo dire.

Come vedono i cani:

I cani vedono in modo molto diverso dall’uomo. La loro vista si è evoluta per consentire loro di vedere meglio di noi in certe condizioni, e meno in altre. I loro antenati erano animali crepuscolari e quindi avevano bisogno di una vista ottimale in presenza di poca luce, più che in pieno giorno. I cani possono infatti vedere quattro volte meglio degli esseri umani al buio e in generale il loro sistema visivo è progettato per funzionare  Leggi Tutto

Lasciare il Cane solo a casa e d insegnarli a stare bene

I cani, specie se cuccioli, vivono in maniera traumatica la separazione dal proprio padrone soffrendo di quella che - in gergo tecnico - si definisce “ansia da separazione”. I cani che soffrono di questo genere di ansia non amano restare soli in casa o in una stanza neanche per pochi minuti. Quando ciò accade, tendono ad abbaiare, a piangere e a raspare sul pavimento fino a quando il padrone non ritorna o non gli apre la porta della stanza. Il cane, infatti, Leggi Tutto

Le origini dell'amicizia tra Uomo e Cane

Quale animale è stato il primo ad essere addomesticato dall’uomo? A quanto risulta da numerosi studi scientifici, il cane. Il miglior amico dell’uomo è quindi probabilmente stato anche il primo a fare compagnia ai nostri antichi antenati e per un motivo che va oltre la mera convenienza reciproca. Se ovini e bovini sono stati addomesticati dai nostri progenitori per garantirsi carne e latte, anche il gatto pare si sia avvicinato all’uomo per motivi di mera utilità.  Leggi Tutto

Tagliare le unghie al cane

Come fare per non fargli male Le zampe del cane vanno controllate e curate regolarmente perché potrebbero avere delle piccole escoriazioni o ferite, soprattutto se gioca all’aperto e nei prati oppure semplicemente potrebbe riportare dei piccoli tagli causati forse da oggetti taglienti trovati per la strada. Le unghie del cane richiedono anch’esse attenzione, soprattutto se   Leggi Tutto

Lo svezzamento del cuccioli

Come fare tutte le fasi Svezzare un cucciolo di cane, è una fase importantissima per tutta la vita del nostro cane. L’esperienza e lo studio della materia è una cosa seria , non si può scherzare con la vita dei nostri cuccioli , almeno che non si abbia un supporto da un buon allevatore , il quale ci dovrà seguire nelle fasi più importanti di tutto il percorso. Ogni razza di cucciolo di  Leggi Tutto

Perché i cani alzano la gamba per fare pipi ?

Il fatto che i cani alzino spesso la gamba quando li portiamo fuori casa a fare una passeggiata non è un atteggiamento così strano. Il nostro cane, è concentrato sugli odori che incontra sul suo cammino e nella maggior parte dei casi si vuole fermare a fare la pipì. Per gli animali e soprattutto per il cane, gli odori sono dei messaggi molto precisi anche se noi nella maggior  Leggi Tutto

La comunicazione del cane: come funziona il linguaggio canino

I cani possiedono un linguaggio molto complesso e articolato che utilizzano per comunicare all’uomo e ai loro simili stati d’animo, necessità e bisogni. La psicologia del cane può sembrare semplice da comprendere, ma non lo è. Per comunicare i cani utilizzano segnali vocali, tattili, olfattivi e posturali. Comprendere il linguaggio dei cani e saper      Leggi Tutto

 Date Anno in Corso

 

una proprietà del gruppo cinetv.it

 

Torna alla Home

Un salto nel passato

2012

2013

2014

2015

2016

La storia